NEWS NEWS NEWS !!!

Download
Convocazione Assemblea 17-06-17.pdf
Documento Adobe Acrobat 113.8 KB

Download
SCARICA QUI LA LETTERA DELLA PRESIDENTE
2016-11-09 Lettera Genitori.pdf
Documento Adobe Acrobat 138.5 KB

Carissimi Genitori,
sono molti anni che ci conosciamo e che condividiamo il progetto delle Cellule Staminali. Sono veramente felice che mi seguiate in questa battaglia di civiltà e di progresso. Grazie a voi ed alla vostra tenacia noi siamo vivi, come lo sono le nostre Cellule.
Nessuno ce le porterà via , anche se i tentativi sono molti.
BAMCO è vigile e attende momenti politici più tranquilli per URLARE la nostra convizione.
Auguro a voi ed ai vostri bambini tanto bene e tanta salute!

La vostra Presidente,
Giovanna Gamba

SIAMO VIVI E DETERMINATI !

La proposta di Legge sulle Cellule Staminali cordonali depositata in Parlamento viene portata al dibattito pubblico a Firenze sabato 12 aprile. Siamo orgogliosi di vedere che la nostra battaglia in atto da dieci anni promuova  innovazione e sia di stimolo all’attuazione dei diritti della donna in tema di maternità e di eredità biologica.

L’intervento della Presidente sarà proprio imperniato sulla “solidarietà biologica” tra le generazioni e il valore della donazione.

Download
Scarica la locandina qui
NOVA 12 aprile web def.pdf
Documento Adobe Acrobat 60.7 KB

Carissima/o Associata/o

Carissima/o Associata/o,
Il silenzio di questi mesi non deve preoccuparti. L’Associazione BAMCO è viva e sta lavorando per ufficializzare la sua presenza sul territorio nazionale. Fin dall’autunno 2013 un parlamentare mantovano, On. Marco Carra, in collaborazione strettissima con una nostra associata, l’Avv. Paola Briani, ha elaborato una proposta di legge sulle staminali cordonali omologhe.
È riuscito a farla controfirmare da diversi altri Parlamentari e la presenterà pubblicamente quanto prima, nel corso di un convegno che si terrà a Firenze, alla Leopolda. Ora puoi esaminarla anche Tu ed essere veramente ogogliosa/o del nostro cammino insieme.
Molto presto trionferà la forza della Ragione, della nostra ragione ed avremo finalmente anche noi una legge che, tutelando i diritti che noi sosteniamo, ci permetterà di continuare a migliorare e perfezionare l’attività per la quale siamo nati.


La Presidente
Giovanna Gamba

Download
Scarica lettera ufficiale del Presidente
Annuncio proposta Legge Carra Briani.pdf
Documento Adobe Acrobat 21.1 KB

Proposta di Legge n.1274 depositata in Parlamento

Download
Scarica il testo originale della Proposta di Legge sulle staminali
Proposta di Legge staminali n.1274 depos
Documento Adobe Acrobat 179.3 KB

NOTIZIE TRASCORSE

Carissimi Mamme e Papà

È passato un anno dall’Assemblea che ci ha visti determinati a mantenere le nostre staminali qui a Mantova, dopo il tentativo di portarle all’estero.
Da quel giorno abbiamo continuato a lavorare, collaborando fattivamente con i tecnici del Ministero della Salute, nei numerosi controlli per valutare il nostro operato.
A testa alta possiamo oggi affermare che le nostre procedure di conservazione sono state riconosciute perfette.
Tutti voi sapete che non possiamo mantenere un deposito gestito dall’Ente pubblico, per la precisa volontà di non fare una legge per la conservazione autologa di cellule staminali cordonali, simile a quelle degli altri Paesi Europei.
Così siamo costretti ad attivare una gestione esterna, che prevede di cambiare il software e la fornitura dell’azoto liquido con un costo supplementare, al quale cercherà di far fronte in buona parte l’Associazione BAMCO, anche se quanto prima dovremo chiedervi in assemblea un piccolo contributo straordinario. BAMCO continua il suo operato. Segue con attenzione anche l’avvio di una proposta di legge nazionale, presentata dall’On. Marco Carra, mantovano, e già giunta al tavolo di discussione parlamentare. Alcuni Soci BAMCO portano un grande aiuto nella gestione legale e amministrativa del momento. Abbiamo però bisogno di tutti voi, del vostro crederci, abbiamo bisogno che tutti voi a testa alta e con soddisfazione difendiate il vostro piccolo patrimonio di cellule staminali, che avete conservato. Ora più che mai c’è bisogno di un vostro SI scritto, prima di convocare la prossima Assemblea e affidare la conservazione ad una gestione esterna. Chi non ci crede più deve scrivercelo e noi gli daremo tutto l’aiuto necessario al trasferimento delle cellule ad una Banca Allogenica. Non basta il silenzio-assenso.
La vostra voce ci darà la forza di iniziare i lavori e continuare la battaglia per aver finalmente il nostro BIODEPOSITO DI CELLULE STAMINALI CORDONALI AD USO DEDICATO.
Un grande abbraccio ed un augurio di Buon Natale!


La Presidente,
Giovanna Gamba

Download
Scarica qui il PDF della lettera di Natale del Presidente
Natale 2013 lettera Presidente.pdf
Documento Adobe Acrobat 29.9 KB

Sintesi Assemblea Soci 24/05/2013:

  1. E' stato approvato il Bilancio Consuntivo 2012 e Bilancio Preventivo 2013 
  2. E' stato approvato l'aumento della quota associativa in vista della certificazione a Bio-Deposito. L'importo attuale è di Euro 40,00.
  3. I documenti dell'Assemblea sono disposibili presso la sede BAMCO negli orari d'ufficio.

Auguri a tutte la mamme

Mantova, 19/12/2012

 

Carissime Mamme,
nell’augurarvi con tanto affetto Buon Natale e Felice Anno Nuovo, comunico che i tecnici del Ministero della Salute stanno controllando la nostra struttura. I controlli di qualità sono positivi e speriamo quanto prima di avere l’Autorizzazione.
Vi comunico anche che il 28 Gennaio 2013 alle ore 18, presso l’Auditorium del Monte dei Paschi di Siena a Mantova faremo un Convegno sull’uso delle Cellule staminali nella Medicina rigenerativa con la presenza l’Assessore alla Sanità della Regione Lombardia Dott. Mario Melazzini, che porterà la Sua testimonianza.
A quella data dovremmo aver ricevuta la nostra Autorizzazione Ministeriale e sarà l’occasione per festeggiare insieme l’unica Banca Autologa ad uso dedicato in Italia.
A fronte di tante notizie positive devo fare una riflessione triste e un appello. Nonostante ripetuti solleciti alcuni non sono in regola con i pagamenti. Non vorrei che l’inefficienza di pochi mettesse a repentaglio l’impegno di tanti. Molti, tanti stanno lavorando e collaborando e grazie alla loro forza stiamo vincendo, ma dobbiamo rimanere uniti anche nel rispetto delle regole.
Un abbraccio ai 2500 bambini (se mi autorizzate) dalla “seconda mamma”,


Giovanna Gamba
Presidente BAMCO

Download
Scarica la lettera!!!!
Lettera Auguri Natale 2012.pdf
Documento Adobe Acrobat 32.0 KB

Lettera del Presidente alle mamme - 29/11/2012

 

Carissime Mamme,
Grazie all’intervento politico dell’On. Matteo Colaninno presso il Ministro della Sanità Dr. Renato Balduzzi e del Consigliere Regionale Dott. Carlo Maccari presso l’Assessore alla Sanità della Regione Lombardia dr. Mario Melazzini ed alla costruttiva collaborazione del Dr. Luca Stucchi, Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliera C. Poma, cominciamo ad intravvedere qualche risvolto positivo!
Nell’incontro di ieri a Roma con il ministro della Salute Dr. Renato Balduzzi e con i suoi esperti, abbiamo insieme cercato e trovato una soluzione di legalità per le nostre cellule Staminali: È stato individuato un percorso che passa attraverso la certificazione dell’appropriatezza della conservazione delle cellule, della loro reale esistenza e soprattutto del loro successivo utilizzo.
Sarà come detenere un deposito legale di cellule ad uso dedicato.
Tecnici esperti sono stati attivati dal Ministro stesso per scrivere e far approvare i
protocolli necessari. Trascorreranno certamente dei tempi tecnici ma oggi siamo quasi certe di arrivare ad una buona soluzione che garantisca il vostro piccolo grande patrimonio genetico. Tutto ciò si otterrà solo grazie alla vostra assoluta determinazione ed alla vostra presenza, che non può più mancare.
Oggi non possiamo ancora mollare e dobbiamo continuare a vigilare ed a pressare, anche con gli strumenti delle lettere e delle diffide che avete già adottato!
Solo grazie alle vostre pressioni abbiamo ricevuto un consenso verbale, ma non dovete abbassare la guardia finché non ci sarà un testo scritto ufficiale!


Ancora Grazie!


Giovanna Gamba
Presidente BAMCO


Mantova, 29 novembre 2012

 

Download
Scarica la lettera sul tuo pc !!!!
Lettera Presidente 2012-11-29.pdf
Documento Adobe Acrobat 31.2 KB

INCONTRO CON L'ASSESSORE MELAZZINI

Con l’e-mail del 16 novembre, l’Assessore alla Sanità della Regione Lombardia, Dott. Mario Melazzini, ci convoca per il 22 novembre alle 17.30 per un incontro “finalizzato ad esplorare insieme l’opportunità di definire percorsi per gestire appropriatamente la conservazione del cordone ombelicale”.

Tre Donne professioniste e madri ( Avv. Paola Briani, Avv. Laura Bianchini, Presid. Dott.ssa Giovanna Gamba) si presentano puntuali all’incontro, con il desiderio di raccontare la storia di BAMCO e la sua finalità, la storia dei 2500 cordoni conservati, pensando di toccare la sensibilità dell’Assessore, per cercare insieme una soluzione agli aspetti formali attualmente contrari.

Grande invece è stata la delusione per la sua assenza e grande l’amarezza per essere state costrette a ricevere dal Funzionario Dr. Merlino il suo NO tecnico-amministrativo alla conservazione a Mantova, anche senza costi per il Sistema Sanitario pubblico, richiamando altresì l’Azienda Ospedaliera Carlo Poma al rigoroso rispetto della normativa vigente e al grave rischio che essa stessa corre nella gestione della conservazione.

Solo il Consigliere Maccari richiama con forza la responsabilità politica da tempo assunta dalla Regione stessa, quando il Consiglio regionale ha approvato favorevolmente l’attività di raccolta e conservazione delle cellule staminali cordonali, permettendo a BAMCO di attivarsi e di convenzionarsi con l’Azienda Ospedaliera!

Successivamente i professionisti sanitari dell’A.O. hanno operato secondo le migliori norme tecniche e sempre secondo le normative vigenti. Se ancor oggi manca un regolamento che ne consenta l’utilizzo ed un protocollo tecnico conseguente per poter utilizzare le cellule staminali consevate, non è BAMCO che è venuta meno ad un compito proprio della Regione e dello Stato.

BAMCO ha sempre agito entro le normative vigenti ed ora è giunto il momento che sia la politica a muoversi, senza apportare ulteriori danni alle Mamme ed alle Famiglie!

Il Consigliere Maccari chiede quindi che l’Assessore prenda coscienza dell’esistenza di BAMCO e la manifesti al Ministro Balduzzi, per trovare insieme la formula più semplice per continuare l’attività in atto.

La Regione che ne ha approvato l’attività piena, non può oggi perdere la faccia e soprattutto può e deve essere d’esempio e faro per altre realtà regionali anche in questo campo.

BAMCO Onlus paga tutte le sue spese, non produce costi aggiuntivi per il Sistema Sanitario Pubblico né induce speculazioni nel campo privato;

BAMCO si batte per il pieno rispetto delle regole e dell’Etica della Vita e della Persona;

BAMCO sostiene la Medicina scientifica e si proietta nel campo della Medicina Rigenerativa, con una Vision positiva, aperta al futuro;

BAMCO si avvale di professionisti altamente specializzati, attivando borse di studio e contratti finalizzati alla conservazione ed alla ricerca;

BAMCO ricorda che solo le cellule omologhe possiedono una tolleranza immunologica totale e non creano rigetti,

BAMCO ricorda che quest’anno il Premio Nobel è stato conferito per la ricerca sulla terapia con cellule staminali,

e quindi, per tutto ciò e molto altro ancora, non toccate le nostre cellule!

Il consiglio rimane quello di diffidare l’Azienda Ospedaliera “Carlo Poma” come già comunicato.

LA PRESIDENTE

Giovanna Gamba


COMUNICATO "DIFFIDA" 22/11/2012

Care mamme,

alcuni genitori, di loro iniziativa, hanno ritenuto opportuno inviare a titolo personale una lettera di diffida all'ospedale Carlo Poma.

Bamco, esaminata questa possibilità e ritenutala opportuna ed auspicabile da parte di tutte le mamme, rende disponibile una bozza a titolo di esempio, non potendo conoscere le peculiari volontà e posizioni di ogni singola mamma associata.

Se le mamme associate intendessero fare altrettanto è importante sottolineare che l’invio di una diffida implica che:

-          l’invio deve essere fatto a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno;

-          giuridicamente deve essere la mamma titolare della sacca del sangue cordonale a sottoscrivere la lettera con la conseguente assunzione di responsabilità in merito.

SI PREGA GENTILMENTE DI INVIARE VIA FAX A BAMCO UNA COPIA DELLA LETTERA.

 

LA PRESIDENTE

Dott.ssa Giovanna Gamba.

Download
Scarica il file !!!
MODELLO DIFFIDA [2].doc
Documento Microsoft Word 22.5 KB

COMUNICATO del 21/11/2012

Care mamme,

dobbiamo mantenere alta l'attenzione sul "Problema BAMCO".

Poichè siamo in attesa di essere ricevuti dal Ministro della Sanità Balduzzi, mandate una e-mail d'appello al Ministro.

segreteriaministro@sanita.it


In dowload qui sotto potete scaricare una bozza, ma potete anche solo scrivere semplici frasi come: "Ministro non abbandonarci, non costiamo nulla!", oppure "Aiutaci a difendere i nostri diritti!" o ancora "Difendi la nostra salute, la nostra libertà e e non cacciarci all'estero!"
La partecipazione personale ed emotiva in questo caso può essere molto utile.

Download
SCARICA LA BOZZA !!!
Bozza lettera al Ministro Balduzzi.pdf
Documento Adobe Acrobat 90.5 KB

COMUNICATO STAMPA DEL 5/11/2012

Cara mamma,

l’associazione ha riunito un

GRUPPO DI STUDIO per Bamco

formato da avvocati, mamme e papà dell’associazione, che volontariamente ci stanno aiutando ad approfondire l’analisi delle problematiche connesse alle azioni legali da intraprendere.

Il Gruppo di Studio per Bamco è coordinato dagli avvocati:

Avv. Bianchini Laura (Mantova)

Avv. Briani Paola (Verona)

Avv Traisci Giacomo (Mantova)

Per Bamco, le priorità da valutare sono sia di ordine legale che di natura strategica: infatti, essendo la battaglia giuridica e contemporaneamente culturale, le strade meritevoli di essere condotte possono essere diverse e tutte contemporaneamente necessarie.

Nella prima riunione del 30/10/2012 presso lo Studio Legale NOMOS Avvocati Associati di Mantova le ipotesi prese in considerazione dal Gruppo di Studio per Bamco sono state le seguenti:

-          Ricorso alla Corte dei Diritti dell’Uomo di Strasburgo: esame della fattibilità in termini di tempistiche, domiciliazione presso avvocati di Strasburgo, costi, possibilità di vittoria, conseguenze e possibili risultati pratici.

-          Ricognizione del “Disegno di Legge sulle staminali” giacente in parlamento da diversi anni e raccolta delle firme per promuovere una Petizione di calendarizzazione della discussione in parlamento del progetto.

Le decisioni che il Consiglio Direttivo di Bamco assumerà, alla luce delle problematiche evidenziate dagli avvocati del Gruppo di Studio per Bamco, saranno rese note nel più breve tempo possibile.

BAMCO CONSIGLIA A TUTTE LE MAMME DI

NON ASSUMERE INIZIATIVE PERSONALI

CHE POTREBBERO NUOCERE AL BUON ESITO DI QUELLE CHE L’ASSOCIAZIONE STA VALUTANDO DI INTRAPRENDERE NELL’INTERESSE DI TUTTI.

 

La Presidente

Dott.ssa Giovanna Gamba


COMUNICATO STAMPA del 23/10/2012

Cara mamma,

ti informo che BAMCO con la presenza di più di mille partecipanti all’assemblea del 22/10/2012 (924 firme verbalizzate!) ha raggiunto tutti gli obiettivi fissati:

-Manifestazione pubblica della volontà della maggioranza delle mamme di BAMCO presenti all’assemblea: OPPOSIZIONE A QUALSIASI IPOTESI DI SPOSTAMENTO DEI CORDONI DA MANTOVA;

-Sollecitazione dell’interesse dei politici del territorio di tutte le rappresentanze;

-Responsabile interesse di tutti i dirigenti delle istituzioni pubbliche coinvolte ed in primo luogo dell’Azienda Ospedaliera Carlo Poma.

Questa attenzione oggi è la nostra forza e stiamo lavorando per canalizzarla sui percorsi che si dimostreranno più sicuri e fruttiferi.

Ogni passo certo e progresso raggiunto sarà reso pubblico sul sito:

 

www.bamco.it

 

e quando necessario attraverso le testate giornalistiche del territorio.

 

Quindi leggici e presto avrai da noi nuove indicazioni su:

- Raccolta firme per proposta di legge di iniziativa popolare;

- Ricorso al tribunale di Mantova;

- Provvedimenti firmati dalle autorità locali, regionali e nazionali;

- Ricorso alla Corte Europea dei diritti dell’Uomo di Strasburgo;

 

Coloro che, diversamente da quanto sopra descritto, abbiano esigenze differenti ci contattino personalmente con una nuova mail all’indirizzo bamco@bamco.it

ed eventualmente al telefono 0376/288810 oppure al fax 0376/1994162 .

 

Gli orari di segreteria sono:

lun./merc./giov./9.00 – 13.00

mart./ven./15.00 – 19.00

A tutte le mail sarà data una risposta nei termini di 7 giorni lavorativi!

A presto!

 

LA SEGRETERIA